skip to Main Content

L'Aids non e' invincibile

Dal 2004 Amka contribuisce al Programma nazionale di lotta all’aids gestendo un progetto di lotta verticale al contagio dell’HIV dalla mamma al bimbo nascituro. In occasione della Giornata Mondiale di lotta all’aids abbiamo pensato di farvi conoscere la storia di alcune donne che partecipano al nostro progetto.
Sikudjuwa, è una madre di 35 anni, che aspetta il suo quinto figli.! Vive con il marito, Ngozi, anch’esso sieropositivo, e i figli nel quartiere Katuba, un quartiere abbastanza povero della grande Lubumbashi.  Sikudjuwa ha conosciuto il progetto di lotta alla trasmissione verticale dell’HIV due anni fa, durante un momento di sensibilizzazione pubblica, tra le vie del suo quartiere, realizzato grazie alle assistenti sociali che lavorano con AMKA.
Il primo passo di un progetto di lotta all’Aids è prorio quello della sensibilizzazione e conoscenza del virus e delle possibilità per evitare il contagio ed evitare la trasmissione ai neonati. Amka opera in due ospedali della città dove svolge un’azione d’informazione capillare con tutte le donne in gravidanza.
Non e’ facile diffondere queta modalità di lavoro ma è fondamentale ottenere una sempre più ampia possibilità per le mamme africane di conoscere le modalità per evitare il contagio ed averne i mezzi!

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

×Close search
Cerca