skip to Main Content

Progetto malnutrizione: incontro con i relais comunitari

Condivisione degli obiettivi per il progetto di presa in carico comunitaria della malnutrizione

E finalmente dopo giorni in ufficio si va sul campo! Eccoci qua in una classe della scuola primaria di Kaniaka per la prima riunione con i relais, rappresentanti volontari della comunità locale eletti dalla popolazione. Programmato il calendario di vaccinazioni per il prossimo mese si condividono gli obiettivi e si decide a livello comunitario quali saranno i villaggi interessati dal nuovo progetto pilota di presa in carico comunitaria della malnutrizione.
Dopo la risposta all’emergenza, il nuovo progetto pilota vuole valutare l’efficacia di un’intervento che favorisca la partecipazione attiva della popolazione nella lotta alla malnutrizione.
Per fare questo, grazie all’aiuto dei relais comunitari ed ai capi tradizionali, si è pensato di formare dei gruppi di donne che a livello di villaggio possano monitorare i casi dei bambini malnutriti presenti nella loro comunità per poter indirizzare e consigliare le madri, ma soprattutto al fine di prevenire la formazione di nuovi casi.
Purtroppo ancora oggi, nonostante gli sforzi portati avanti da AMKA, i tassi di malnutrizione nella zona sanitaria di Mabaya sono ancora elevati soprattutto a causa dell’assenza di un sistema comunitario che possa meglio consigliare ed indirizzare le giovani madri. Non dimentichiamoci che qua l’accesso alle cure ed alle informazioni non è così scontato!
Solo il 30% dell’intera popolazione congolese vive a meno di 5 km da un centro sanitario. Mamme e bambini per una semplice consulenza medica devono fare chilometri e chilometri sotto il sole e tra la polvere con un bimbo sulla schiena e spesso con altri carichi, approffittando del viaggio per vendere o acquistare qualcosa data la vicinanza del centro sanitario alla strada principale. Allo stesso tempo medici ed infermieri non riescono a raggiungere chiunque, sia in termini logistici che di costi.
Data la situazione dell’area, su suggerimento dei relais locali ed in seguito a giorni passati a riflettere su eventuali possibilità di intervento per rispondere a questo bisogno, eccoci qua alla prima riunione. Qualche minuto per spiegare le linee guida del nuovo progetto ed ecco che la discussione parte, capofila la relais del vicino villaggio di Baya. Che non si dica poi che le fasi decisionali non vedano un’ampia partecipazione della comunità locale.
Dimenticavo di dirvi che per giungere alla scuola di Kaniaka molti di questi rapprasentanti lasciano il loro villaggio alla mattina presto perdendo una giornata di lavoro pur di poter rappresentare e garantire alla propria comunità un ruolo di tutto rispetto nel processo decisionale.
Federico Munaretto

Articoli correlati

Progetto Lotta alla malnutrizione infantile

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

×Close search
Cerca