skip to Main Content
CF. 97243920580
Tel. 06 64760188
English
 française
Español
DONA ORA

Let’s Congo, un anno dopo

È passato un anno dal lancio della campagna Let’s Congo che ha avuto per protagonisti le volontarie e i volontari che sono partiti la scorsa estate per la Repubblica Democratica del Congo e ha coinvolto più di 400 sostenitori che hanno donato complessivamente 23.000 euro.

A distanza di un anno vogliamo raccontarvi le attività che abbiamo realizzato grazie alle iniziative di raccolta fondi di tutti i volontari coinvolti.

Elena e Guglielmo: una nuova scuola a Kanyaka          

Più di 150 persone hanno partecipato alla campagna dei nostri super volontari che lo scorso anno hanno trascorso diversi mesi in Congo, dove si sono occupati del coordinamento dei progetti di AMKA.

La loro raccolta fondi aveva per obiettivo la ristrutturazione della scuola di Kanyaka e l’apertura di due aule multimediali idonee per ospitare percorsi didattici inclusivi e partecipati.

I lavori di ristrutturazione sono stati avviati a luglio dello scorso anno e si sono conclusi in questi ultimi giorni.  Le aule sono dotate di banchi nuovi e di mobilio per realizzare una biblioteca per studenti e insegnanti. Stiamo completando gli ultimi dettagli, tra cui la pittura delle pareti,  per poter consegnare la nuova scuola alla comunità.

Alice: energia elettrica a scuola

La campagna di Alice aveva per obiettivo l’elettrificazione della scuola di Kanyaka. Abbiamo chiuso un accordo con l’associazione “Seva for Africa” che ha partecipato al progetto donando i pannelli solari che grazie alle donazioni raccolte da Alice verranno trasferiti in Congo e montati nell’edificio di Kanyaka; questa attività si concluderà a settembre.

Lucia: una scuola in cambiamento

Grazie alla campagna di Lucia le scuole di AMKA sono state rifornite di materiale didattico e strumentario. Sono stati acquistati libri di pedagogia per la formazione degli insegnanti e il rafforzamento delle tecniche di insegnamento, al fine di favorire una didattica più attiva e un apprendimento più efficace. Sono stati inoltre acquistati libri di testo e di approfondimento, libri di lettura, strumenti didattici per favorire l’apprendimento, come atlanti e mappe.

Damiana e Luca: una biblioteca a Kanyaka      

Grazie ai sostenitori di questa campagna abbiamo potuto realizzare un piccolo sogno: la nascita della prima biblioteca nella scuola di Kanyaka. La biblioteca è a disposizione di alunni e insegnanti, è un luogo silenzioso dove si possono prendere in prestito libri e dedicarsi alla lettura e allo studio.

Margherita e Matteo: per le mamme di Kanyaka

L’entusiasmo dei nostri storici volontari è stato contagioso, grazie alla loro campagna e alle donazioni raccolte sono stati eseguiti dei lavori di ampliamento del reparto maternità del Centro di Salute di Kanyaka ed è stata creata una nuova sala dedicata alla degenza delle neo mamme e dei loro bambini. Nei giorni scorsi le opere murarie si sono definitivamente concluse e il Centro è ora un luogo più ampio e confortevole dove effettuare visite mediche e ricevere cure.

Teodora, Chiara e Irene: più salute a scuola

La campagna delle tre volontarie di AMKA ha permesso di raccogliere fondi da destinare alla tutela della salute dei più piccoli effettuando attività di screening direttamente a scuola. Le donazioni raccolte hanno permesso a 50 bambini affetti da malaria e tifo di beneficiare di adeguati percorsi di diagnosi, cura e monitoraggio presso i Centri di Salute gestiti da AMKA. Grazie a questa campagna è stata inoltre rafforzata la fornitura di materiale sanitario e farmacologico nei due Centri di Kanyaka e Mose per assicurare trattamenti sanitari ai bambini che ne hanno bisogno.

Dolores: insieme per la nutrizione

Dolores ha dedicato gran parte del 2021 a sostenere e curare i bambini denutriti che vivono nell’area rurale di Mabaya.  Gli oltre 50 sostenitori della sua campagna hanno assicurato a più di 20 bambini affetti da malnutrizione acuta la possibilità di essere ricoverati e curati presso l’Unità Nutrizionale Terapeutica del villaggio di Kanyaka. La malnutrizione può essere fatale, intervenire in fretta offrendo cure adeguate, integratori e cibo è fondamentale per salvare vite e questo è quello che abbiamo fatto grazie a tutti coloro che hanno risposto all’appello di Dolores.

Alessia: insieme contro la malaria

Fondamentale è stato il ruolo di Alessia e di tutti i sostenitori della sua campagna per supportare la cura dei bambini affetti da malaria.  La malaria è una delle malattie maggiormente diffuse nell’area di Mabaya e a subire i danni più gravi della malattia sono principalmente i bambini e le giovani donne. La campagna di Alessia ha permesso di curare più di 10 bambini affetti da gravi forme di malaria.

Sofia: il futuro è donna

Sostenere le attività produttive femminili era l’obiettivo di Sofia e di tutti i sostenitori della sua campagna. Il loro aiuto ci ha permesso di coinvolgere le donne di Kanyaka e di altri 4 villaggi limitrofi in attività di formazione in ambito rurale. Grazie all’iniziativa di Sofia 6 giovani mamme sono state inserite in un programma di formazione e microcredito per gestire in autonomia attività agricole domestiche, fondamentali per generare cibo e reddito per la famiglia.

Fabrizio: orti e allevamenti

Fabrizio, il presidente di AMKA, è sceso in campo con i volontari dell’associazione per sostenere le giovani donne di Kanyaka. Supportare l’avvio di  piccoli orti e allevamenti domestici è stato il suo obiettivo che si è tradotto in corsi di formazione e attività di microcredito, strumenti fondamentali per combattere la crisi economica e alimentare.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cerca