skip to Main Content

La scuola di Mose 30 giorni dopo

Sono passati 30 giorni da quando una violentissima tromba d’aria si è abbattuta sul villaggio congolese di Mose, provocando il crollo del tetto della scuola e gravi danni all’intera sua struttura (http://www.amka.org/portfolio/emergenza-nella-scuola-amka-congo/).
Un tifone aveva infatti fatto saltare la lamiere e buona parte della struttura. Il danno materiale era stato stimato dagli ingegneri locali per 13.000 euro; quelli “morali” per tutti coloro che hanno vissuto la storia di questa scuola sarebbero stati molto più difficili da quantificare. I danni “collaterali” per i bambini di Mose e dei villaggi circostanti sapevamo da subito che sarebbero stati devastanti: Le difficoltà che sarebbero derivate dall’avere una scuola a cielo aperto nella stagione delle piogge rischiavano di vanificare il lavoro fatto nel corso degli anni allontanando i bambini.
Superato lo shock iniziale, abbiamo riorganizzato l’intera redazione, accantonando tutte le nostre attività quotidiane e ci siamo dati subito da fare per gestire al meglio l’emergenza, ricorrendo a tutti gli strumenti in nostro possesso. L’obiettivo era di trovare la cifra necessaria a dare l’avvio ai lavori nel più breve tempo possibile.
Abbiamo telefonato, chiesto, pubblicato, stressato, urlato, inviato newsletter, e-mail e richieste a chiunque potesse darci ascolto.
CI HANNO ASCOLTATO, VOI CI AVETE ASCOLTATO.
Mentre la nostra equipe locale e le comunità coinvolte continuano imperterriti con le lezioni nonostante la pioggia e il caldo torrido, grazie al vostro aiuto siamo riusciti a raccogliere 7.392 €.
La cifra non è ancora sufficiente ma ci dà la possibilità di iniziare i lavori.
Grazie alle vostre donazioni, abbiamo acquistato:
– il necessario per aprire il cantiere,
– il materiale per riparare le travi
– l’acconto da dare agli operai per iniziare i lavori
Bisogna ancora acquistare le lamiere, sono tante, ci si potrebbe coprire piazza San Pietro a Roma, e gli operai devono essere pagati per portare il lavoro fino in fondo.
Mancano poco più di 5.000 € e oggi non ci sono, ma la scuola non può più aspettare.
Uno dei capisaldi di Amka è la speranza nel futuro, altrimenti tutto quello che facciamo ogni giorno non avrebbe senso. E allora è il momento di Buttare il Cuore oltre l’Ostacolo.
 
 

Fai muovere anche di un solo passo questo progetto e…

 

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

×Close search
Cerca