skip to Main Content

Diario dal Congo: primi passi di un intervento concreto a suon di microcredito!







microcredito_taglio e cucito_2011


Formazione Taglio e cucito

“Tacchete tacchete tacchete”,  il suono ritmico delle manovelle delle macchine da cucire è diventato oramai la colonna sonora delle giornate di formazione nei villaggi di Baya, Shinga e Mataba.

Sono in totale 17 le donne che partecipano all’ attività di taglio e cucito e che beneficiano dei prestiti di AMKA per avviare la loro attività e poter avere un piccolo reddito che le aiuta quotidianamente a sostenere le necessità delle proprie famiglie e a soddisfare i bisogni dei propri figli.

a

a

L’atmosfera è serena, partecipata. Le beneficiarie seguono la formatrice e si aiutano a vicenda per imparare. Disegnano modellini in carta e poi tagliano la stoffa scrupolosamente.

Maman Viviane spiega loro come montare i diversi pezzi, loro ascoltano attente. E’ un piacere guardarle muovere le mani delicatamente sulla stoffa, piegare i bordi e fare le rifiniture.

a

a



In questi giorni caldissimi in Congo, ognuna di loro ha ricevuto una formazione professionale specifica per confezionare vestitini per bambino con i coloratissimi pagne, la stoffa locale.

a

a



La produzione e la vendita di questi prodotti permetterà alle beneficiarie del progetto microcredito che hanno scelto l’attività di taglio e cucito, di rimborsare il prestito ricevuto e guadagnare qualcosa per poter, giorno dopo giorno, migliorare le proprie condizioni di vita e quelle della propria famiglia.

a

a

microcredito

COS’E’ IL MICROCREDITO ?


L’idea di microcredito nasce dalla necessità di un diritto quasi tutto nuovo, quello dell’accesso al credito. Per le milioni di famiglie di poveri è impossibile riuscire ad ottenere un prestito bancario per poter avviare un’attività produttiva.

a

a

In realtà come tutte le persone anche i più poveri possiedono delle potenzialità e delle competenze che molto spesso non riescono a mettere a frutto proprio per la mancanza di un investimento iniziale che viene fornito con il sistema di microcredito con piccolissime quote.

a

a

Un’idea semplice quella del microcredito ma con una enorme risonanza e capacità di realizzazione!

a

a

Quest’idea rivoluzionaria della “Banca dei poveri” ideata e sperimentata da Yunus è valsa il riconoscimento del Nobel per la pace nel 2006.

Con dei piccolissimi prestiti  è stato possibile anche in Congo realizzare molto e garantire a 300 famiglie di aumentare il loro reddito uscendo da una condizione di mera sussistenza.

a

a


Visita la pagina del progetto

a

a

SE VUOI SOSTENERE ECONOMICAMENTE IL PROGETTO

– Con 15 euro acquisti 20 kg di farina
– Con 60 euro acquisti una macchina da cucire
– Con 110 euro permetti la realizzazione di un orto in cui lavorano 2 persone

Per sostenere il progetto “Microcredito” visita la pagina contribuisci

a

a

OPPURE VEDI LE PROPOSTE DI PASQUA PER LA FORMAZIONE DELLE DONNE

a

a


×Close search
Cerca