skip to Main Content

Voglio il mio futuro, la fame non può negarmelo!

La Repubblica Democratica del Congo ha la più alta percentuale di persone denutrite, circa il 70% della popolazione, e uno dei più alti tassi di mortalità infantile al Mondo (circa il 20%); un bambino su 5 con età inferiore ai 5 anni è seriamente malnutrito. Ma il dato ancora più preoccupante è che negli ultimi 10 anni l’indice globale della fame (GHI) che in Congo è passato da allarmante ad estremamente allarmante; è l’unico Paese a livello mondiale ad aver subito un peggioramento.

La crisi economica mondiale che sta caratterizzando questi ultimi anni ha avuto ripercussioni allarmanti nei Paesi in Via di Sviluppo, dove la situazione era già precaria. Per far fronte a questa situazione, molte famiglie povere tagliano sulla quantità e la qualità del cibo consumato – misure che a loro volta portano a un aumento della denutrizione e a carenze di micronutrienti, in particolare tra i gruppi vulnerabili quali donne e bambini (Rapporto 2011 Indice Globale della fame).

Gli assi portanti di questo progetto

  • Campagne di sensibilizzazione: formazione della popolazione su svezzamento, principi nutritivi e norme igienico-sanitarie di base
  • Screening sanitario e nutrizionale della popolazione nelle zone rurali ( 35 villaggi) con individuazione dei casi di malnutrizione e assistenza domiciliare per i casi di malnutrizione moderata, ospedalizzazione nel Centro Nutrizionale di Kaniaka, gestito da personale AMKA nei casi gravi.
  • Realizzazione e mantenimento di un’Unità Nutrizionale Terapeutica e trasfusionale per la cura e la riabilitazione dei casi di malnutrizione grave
  • Adozione di un protocollo di cura sostenibile basato su alimenti locali e formazione delle mamme sulla preparazione di alimenti iperproteici in grado di poter reintrodurre nella dieta normale familiare per curare e prevenire nuovi casi di malnutrizione nelle famiglie.
  • Formazione agricola per gli orti comunitari: formazione sulle tecniche agricole e sulle culture proteiche e il loro stoccaggio per la costituzione di orti comunitari gestiti dall’ intero villaggio per migliorare la capacità produttiva e inserire una varietà nella dieta dei bambini dai 0-5 anni

Le principali cause della malnutrizione infantile sono:

  • Le precarie condizioni di vita
  • La mancanza di conoscenza in materia di alimentazione, nutrizione e svezzamento
  • La scarsità di strutture sanitarie adeguate e personale qualificato

Dal 2009 AMKA ha deciso di rispondere a questa vera e propria emergenza e porta avanti un progetto di lotta alla malnutrizione infantile nell’Area di Salute di Mabaya, zona rurale a sud di Lubumbashi. Oltre 1000 bambini fra gli 0 ed i 5 anni di età beneficiano di questo intervento.

DONA ORA 

La nostra sfida continua

Dopo la risposta all’emergenza malnutrizione in Congo (RDC) AMKA Onlus nei primi mesi del 2015 ha condotto un censimento nell’area volto a verificare l’attuale situazione nutrizionale. I casi di bambini malnutriti sono ancora molti: ad ora 3 bambini su dieci risultano ancora malnutriti, un terzo dei quali soffrono di malnutrizione acuta. Per comprendere quali sono le cause profonde che determinano il persistere della malnutrizione nell’area, AMKA sta conducendo in questi mesi uno studio qualitativo.

Nei video vengono mostrati alcuni momenti delle interviste. Le indagini, su alimentazione e sicurezza alimentare, vogliono portare alla luce le abitudini alimentari delle gestanti, dei bambini dai 0 ai 5 anni epratiche produttive agropastorali nella zona rurale.

Nell’estate 2016 sono stati realizzati, grazie al finanziamento della Fondazione Prosolidar Onlus, i lavori di rifacimento del tetto e del controsoffitto (oramai usurati dalle intemperie e decadenti) la sostituzione degli infissi, la riverniciatura degli interni, la riabilitazione e adeguamento degli spazi dedicati al ricovero di mamme e bambini.

I casi aumentano e AMKA lavora ogni giorno per garantire cure adeguate, interventi nella comunità per la gestione e la prevenzione della malnutrizione attraverso formazioni specifiche, preparazione del personale sanitario e assistenza medica grazie al funzionamento dell’ Unità Nutrizionale Terapeutica. 

[zo_carousel xsmall_items=”1″ small_items=”2″ medium_items=”3″ large_items=”4″ margin=”25″ loop=”1″ mousedrag=”1″ touchdrag=”1″ nav=”1″ dots=”1″ center=”0″ autoplay=”1″ source=”size:10|order_by:date|order:DESC|post_type:post|categories:895″ zo_template=”zo_carousel.php”]

I nostri progetti

LA VITA DI QUESTI E MOLTI ALTRI BAMBINI PUÓ CAMBIARE CON IL TUO AIUTO SOSTIENI I NOSTRI PROGETTI

 

DONA ORA 

×Close search
Cerca