skip to Main Content

IL PROBLEMA

Il Guatemala, Paese caratterizzato da alti livelli di povertà e di insicurezza alimentare, sta affrontando le conseguenze della pandemia Covid-19. Le attività economiche, commerciali e il settore informale, a causa delle dovute misure restrittive, hanno subito una violenta battuta d’arresto, riducendo drasticamente il potere d’acquisto delle famiglie. I prezzi della “canasta básica”, ossia degli alimenti di base indispensabili per la dieta quotidiana, aumentano sempre di più; le risorse scarseggiano e le capacità di approvvigionamento sono molto limitate, per le difficoltà e gli impedimenti nella mobilità, così come per le possibilità economiche sempre più ridotte. Le catene di approvvigionamento si sono interrotte, ma non si è interrotto il bisogno di cibo per sopravvivere, soprattutto per i più vulnerabili.

Il Guatemala, con circa 8.500 casi accertati, deve ancora raggiungere il picco di contagi, ma ormai il circolo vizioso è stato innescato: i mezzi di sussistenza sono già stati gravemente minati. Senza interventi rapidi raddoppierà il numero di persone in stato di crisi alimentare e a pagare le più gravi conseguenze saranno come sempre i più vulnerabili tra i poveri: le donne e i bambini.

In questa situazione critica, le istituzioni guatemalteche sono assenti e il senso di abbandono è profondo. Immagina di essere donna, di essere povera, di origine indigena e di vivere in un’area rurale, dovendo sfamare 5 o più bocche.

LA SOLUZIONE: RAFFORZARE L’ECONOMIA LOCALE PUNTANDO SULLE DONNE

Liderezas è una parola utilizzata, nella lingua spagnola, come sostantivo femminile della parola leader.

AMKA vuole rafforzare il suo impegno al fianco delle donne. Per farlo abbiamo bisogno anche del tuo aiuto.

Dobbiamo intervenire in fretta per ridurre gli effetti negativi della crisi alimentare, puntando sul rafforzamento del ruolo sociale ed economico donne del Petén.

Abbiamo individuato insieme alla nostra squadra locale 3 comunità in difficoltà. In ognuna di queste realtà rurali del Petén vi è un collettivo di donne che necessita di supporto e maggiori opportunità. Al Barrio e alla Pita, AMKA vuole realizzare un allevamento avicolo gestito dal gruppo femminile, mentre alla Sardina il progetto prevede la realizzazione di orti in grado di soddisfare le esigenze nutrizionali.

L’autosufficienza è la chiave per supportare in maniera sostenibile l’alimentazione familiare. Gli allevamenti e gli orti si tradurranno inoltre, sul lungo periodo, in prodotti disponibili per la vendita rafforzando le capacità economiche di queste 50 donne, pronte a convertirsi in liderezas per il bene della propria famiglia e della propria comunità.

Non avete idea di quanta gente abbia perso il lavoro, di quante sono le famiglie che non hanno da mangiare. Nelle comunità le persone vivono di economia informale e non hanno più fonti di guadagno. Non ci sono mezzi di trasporto, le persone non sanno come fare, mentre c’è chi con la pandemia si sta arricchendo. Questi alti livelli di disuguaglianza ci ammazzano, a noi che apparteniamo alle grandi maggioranze del Terzo Mondo. Nelle comunità in cui è presente AMKA la priorità è promuovere progetti che siano sostenibili nel tempo ma che diano risultati sul breve periodo. Dobbiamo creare orti e allevamenti avicoli e darli in gestione alle donne, per rafforzare il loro ruolo. Sia gli orti che gli allevamenti avicoli garantiscono un approvvigionamento rapido e sul lungo termine per tutta la famiglia. Questo sì che sarebbe geniale. Dobbiamo puntare sull’autosufficienza. Noi a Nuevo Horizonte possiamo cavarcela proprio per questo. Ma i compañeros e le compañeras delle altre comunità no, sono molto depressi. Solo i progetti di sicurezza alimentare di AMKA li stanno sostenendo. Dobbiamo ora supportare quelle realtà più vulnerabili con il nostro intervento.

Rony, Rappresentante di AMKA in Guatemala

DONA ORA
Lotta insieme alle liderezas, contro la crisi alimentare.

Sorry something went wrong while processing payment.
×Close search
Cerca